Home » Il vibratore rabbit: quando il piacere è tutto femminile

Il vibratore rabbit: quando il piacere è tutto femminile

Il successo del vibratore rabbit

Nascita e funzione del sex toy più famoso al mondo

Se c’è un sex toy che rappresenta alla perfezione il piacere femminile è senza dubbio il vibratore rabbit che è possibile trovare a questo indirizzo https://www.mysecretcase.com/vibratori/vibratore-rabbit. La forma è pensata per stimolare tutti i punti sensibili del sesso delle donne. La stimolazione vaginale è assicurata dal fallo principale che può assolvere a più funzioni, mentre la clitoride è stimolata da quello più piccolo realizzato in modo da regalare sensazioni meravigliose. La combinazione dei due elementi fusi in un unico vibratore consente ad ogni donna di raggiungere un numero infinito di orgasmi.

Perché proprio la forma del coniglio? La storia racconta della nascita di questi vibratori durante la prima metà degli anni ’80. Una ditta degli USA decide di produrre dei vibratori e ne commissiona la fabbricazione ad una fabbrica giapponese ma la produzione di oggetti sessuali era vietata in quel periodo. Così hanno deciso di aggirare l’ostacolo dando una forma di animali a questi vibratori in modo da evitare la censura. L’animale che ebbe maggiore successo è quello che vediamo ancora oggi: il coniglio.

Tecnologia e innovazione dei vibratori

Materiale e ricerca del piacere perfetto

I primi rabbit erano molto semplici. Presentavano i due falli, l’accensione e lo spegnimento della vibrazione tutto il resto dipendeva dalla fantasia delle donne. Durante questi 30 anni le cose si sono evolute con continuità seguendo gli enormi progressi tecnologici. I primi cambiamenti hanno riguardato la possibilità di modificare le velocità delle vibrazioni e le forme sempre più adatte a procurare il massimo del piacere femminile.

Un altro aspetto è il materiale usato per creare questi oggetti. Quello più diffuso, sicuro e adatto allo scopo è senza dubbio il silicone che permette una delicatezza e una morbidezza senza paragoni. Inoltre con l’aiuto dei lubrificanti a base acquosa, quelli a base di silicone alla lunga possono danneggiare il sex toy, si agevola il raggiungimento del piacere. Infine la necessaria pulizia è resa facile dai detergenti specifici.

Una varietà infinita di strumenti per il piacere

Alta tecnologia e aderenza alle forme del corpo

Vibratore rabbitLe misure sono importanti ma nel senso che ogni donna ha bisogno di grandezze diverse per concretizzare le proprie fantasie sessuali. Per questo motivo le principali case produttrici di vibratori rabbit scelgono di differenziare molto le misure sia del fallo per la penetrazione sia per lo stimolatore clitorideo. Così come si lavora molto per creare moltissime forme del fallo piccolo in modo da creare i presupposti di diversi piaceri. Per esempio l’Elizabeth con la sua doppia punta o l’ondulato Regal.

La tecnologia è di sicuro la parte che ha regalato maggiori possibilità di scelta per raggiungere i migliori orgasmi possibili. Un tipico vibratore che sa coniugare tradizione, comodità ed evoluzione tecnologica è il Wireless Pleaser con le sue linee semplici e morbide con alla base una ventosa che permette di bloccare il sex toys per consentire di lasciare la libertà di movimento. Inoltre presenta 7 diverse possibilità di vibrazione ed è ricaricabile tramite cavo usb. Molto apprezzato è anche il Freestyle W Music che col suo trasmettitore wifi può ricevere lo stimolo musicale da qualsiasi lettore mp3, trasformandolo in diversi tipi di vibrazioni. Il Mini Bonnie è semplice, efficace e con i comandi posti su una base con una forma che riprende quelle dell’organo genitale maschile.

Fino ad arrivare al prodotto di lusso Soraya dalla linea bellissima e dotato di un motore per ogni fallo del vibratore che sono regolabili autonomamente in modo da garantire molti tipi di vibrazione. È completamente impermeabile e la confezione contiene anche l’alimentatore e una custodia satinata per portare il piacere con sé.

Da oggetti nascosti a argomento per amiche

L’autoerotismo liberato dai pesi del perbenismo

Da diversi anni i vibratori rabbit sono usciti dal cassetto segreto delle camere da letto delle donne ed è diventato non solo un oggetto di chiacchiere trasgressive tra amiche ma centro di studi e sperimentazioni stilistiche come quelli che riguardano tutti i prodotti più belli del mondo. Oltre alle forme si gioca sul materiale, sulle trasparenze, sui colori e sulle dimensioni del sex toy. Queste ultime non variano solo per andare incontro alle fantasie sessuali delle donne ma anche per renderli stilosi e trasportabile nelle borse senza rischiare di incorrere in imbarazzanti. Ecco allora che diventano oggetti alla moda, da confrontare con quelli della proprie amiche. Ci sono prodotti che sono dei veri e propri gioiellini tecnologici e stilistici al punto da essere considerati degli oggetti di culto.

Online è meglio

Scelta, prezzi e anonimato le principali caratteristiche del web

Acquistare online i vibratori rabbit è un’esperienza eccitante. Innanzitutto c’è un’enorme possibilità di scelta tra migliaia di modelli in modo da trovare la forma e la tecnologia che garantiscono la soddisfazione delle proprie fantasie sessuali più eccitanti. Le lunghezze, lo stile e la tecnologia sono solo alcune delle caratteristiche che consentono di scegliere il vibratore rabbit perfetto per le proprie necessità e che si trovano in gran numero online.

I prezzi sono inevitabilmente più bassi rispetto alla rete di distribuzione nei negozi che troviamo nelle città e che spesso si evita di frequentare per motivi di privacy. L’anonimato dei pacchi delle spedizioni rientra in questa logica di potere scegliere i propri oggetti sessuali condividendoli solo con chi si vuole, senza rendere forzatamente pubbliche le proprie scelte e i gusti.

 

Name of author

Name: Cristina