Home » Top Gear: il divertimento con le auto è assicurato

Top Gear: il divertimento con le auto è assicurato

Top Gear direttamente dagli Stati Uniti

Con Top Gear ci si diverte con le automobili

Top Gear è il programma il cui format viene direttamente dagli Stati Uniti, dedicato al mondo dei motori e conosciuto ormai in tutto il mondo per la sua ottima fattura e per il modo del tutto originale con cui ci si approccia alla tematica.

In Italia il programma viene trasmesso dal 2011, quando si iniziò a mandare in onda la stagione numero 15. Si tratta di un format davvero spettacolare, se non altro per le sue ambientazioni estremamente scenografiche che spaziano dalle chiassose e trafficate vie cittadine ai deserti del Marocco, fino ai tornanti di alta montagna. Non a caso il pubblico che lo segue appartiene un po’ a tutte le fasce d’età e la cosa più sorprendente, nonostante la tematica, è che Top Gear piace molto anche alle donne.

Al via la stagione numero 22

La stagione numero 22 di Top Gear prenderà il via il prossimo martedì 22 marzo direttamente su Sky Uno HD e su Sky Sport 1 HD. Verranno trasmesse sei puntate inedite, riadattate per il pubblico italiano, con nuovi conduttori e nuove automobili da testare.

Per presentare sono stati scelti Davide Valsecchi, Guido Meda e Joe Bastianich, nuovi volti della versione italiana del programma, che vanno a svolgere il ruolo che nella versione originale era di Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May, poi sostituiti anche loro da altri sei presentatori.

I nomi dei tre personaggi che prenderanno in mano le redini della trasmissione per l’Italia non sono certo casuali, ma sono anch’essi pescati nel mondo dei motori. Davide Valsecchi ad esempio è un professionista del settore, campione di GP2, che ha conseguito il titolo nel 2002 e che ha lavorato sempre su Sky come commentatore di competizioni automobilistiche. Joe Bastianich l’abbiamo conosciuto come giudice di Masterchef e ciò che non sapevamo è che si tratta di un grande appassionato di motori, mentre Guido Meda è noto agli appassionati di motori come telecronista delle competizioni di Moto GP. Top Gear direttamente dagli Stati Uniti

Egli è anche a capo della redazione motori di Sky Sport, emittente di cui è stato anche direttore.
The Stig invece continuerà a svolgere il suo compito di test driver, un pilota che non mostra il suo volto. É proprio lui che si occupa di far girare sulla pista le vetture e che le mette alla prova, testandone le prestazioni e la velocità.

La sua rubrica prende il nome di Power Laps e consiste nella comparazione di una nuova auto con le prestazioni totalizzate da tutte le altre vetture già recensite, al fine di stilare una vera e propria classifica, dalla più veloce alla più lenta.

Un successo assicurato

Top Gear è praticamente il programma televisivo più visto al mondo e anche questa nuova stagione promette ottimi risultati, considerato anche il cast d’eccezione che è stato riunito per l’occasione.

Quello che i telespettatori avranno modo di compiere insieme ai diretti protagonisti sarà un vero e proprio viaggio che li porterà a scoprire alcuni veicoli molto particolari, sicuramente fuori dal comune. Il successo della trasmissione, inoltre, si basa anche sulla sincerità di un programma in cui non ci si fa problemi a criticare una vettura se questa risulta avere effettivamente dei problemi.

Le nuove puntate

La stagione numero 22 di Top Gear si preannuncia molto ricca, con ben 10 episodi in programmazione. Il primo speciale sarà dedicato ad esempio alla Patagonia e verrà suddiviso in due parti, con due puntate distinte. Ci sarà poi un viaggio tra le strade di San Pietroburgo e uno nei territori del nord del continente australiano.

Le auto che saranno presentate nel corso di questa stagione del programma sono circa 30, che saranno testate in condizioni molto particolari e anomale. Si parla di vetture di lusso, così come di semplici utilitarie acquistabili con poche migliaia di euro. Il divertimento sarà dunque garantito e senza dubbio se ne vedranno delle belle. Del resto i tre conduttori hanno già dichiarato di essersi divertiti moltissimo a girare questo programma che in fondo non fa altro che rispecchiare il sogno di ogni bimbo, quello cioè di condurre auto ad alta velocità e distruggerle!

Le rubriche più interessanti

Tra le rubriche più interessanti del programma Top Gear è quella intitolata ‘The cool wall’, nella quale ci si occupa delle automobili cool, quelle per le quali viene valutato in primo luogo l’appeal. Il giudizio può essere positivo, se l’auto viene valutata come bella, oppure negativo e in questo caso ci sono diversi gradi, partendo dal non bello fino al sotto zero, per quelle automobili che esteticamente non hanno proprio nulla da comunicare. Certo, il giudizio è severo e non è facile entrare ai primi posti della classifica.

Altra rubrica molto famosa di Top Gear è quella dedicata alle cosiddette Reasonably-Priced Car possedute dalle Star, cioè le automobili a buon mercato che hanno però anche delle ottime caratteristiche, dunque con un buon rapporto qualità-prezzo, e che sono state guidate da personaggi noti.

Un personaggio famoso viene dunque intervistato ogni volta dal conduttore (se ne sceglie uno per ciascuna puntata) e lo stesso è chiamato ad esprimere la propria personale opinione su di un’automobile che ha posseduto realmente e che ha avuto modo di guidare per molto tempo.

Tutta l’intervista è gestita ovviamente con quei toni scherzosi che caratterizzano il programma e che lo hanno reso famoso. Quest’anno tra gli ospiti che vedremo cimentarsi con il mondo dei motori ci saranno Cesare Cremonini, Max Gazzè, Claudio Bisio e Cristiana Capotondi.

Name of author

Name: Cristina