Home » Costellazioni familiari: cosa sono e a che servono

Costellazioni familiari: cosa sono e a che servono

Formazione costellazioni familiari a Milano e Bologna

Costellazioni familiari: cosa sono

 

Molti avranno sicuramente sentito parlare almeno una volta delle costellazioni familiari e di quanto esse possano influire sulla vita delle persone.

Innanzitutto occorre ricordare che la Teoria delle Costellazioni si basa sul principio secondo cui di all’interno di una famiglia non si tramandano solamente elementi fisici ed estetici, ma anche mentali e morali.

Questo vuol dire, ad esempio, che di padre in figlio possono essere trasmesse ansie, paure, preoccupazioni, comportamenti e tutte le altre dinamiche psicologiche che inevitabilmente esercitano un’influenza sulla vita delle persone.

Il problema è che al giorno d’oggi sono numerosi i casi di problemi psicologici che scaturiscono frequentemente anche in sintomi evidenti anche dal punto di vista fisico.

Ricorrere ai farmaci è un’arma a doppio taglio, per cui per andare sul sicuro si può fare affidamento sulle costellazioni familiari che sono una soluzione di guarigione molto efficace.

Infatti queste vanno ad agire sui blocchi familiari andandoli a rendere più consapevoli: proprio la consapevolezza è la giusta arma per superare ogni problema.

 

Come funzionano le costellazioni familiari

 

Quando si parla di costellazioni familiari si fa comunque riferimento ad una soluzione assolutamente psicologica con cui occorre prendere consapevolezza dei blocchi familiari.

In linea di massima, ogni soggetto viene esortato ad osservare la rappresentazione scenica di tutti quelli che sono i suoi livelli inconsci.

Solo così la persona che è affetta da disturbi psicologici o morali potrà risalire effettivamente alle sue cause.

Addirittura secondo la Teoria delle Costellazioni, sembra che mettere in pratica questa tecnica garantisca la guarigione all’intera famiglia.

Ecco perché grazie alle costellazioni familiari si può effettivamente prendere consapevolezza di condizionamenti inconsci che fanno capo alla famiglia.

Il metodo che viene per lo più sfruttato è quello sistemico, ovvero che prende in esame quello che è un sistema che in questo caso è la famiglia.

Il singolo viene visto come membro del gruppo e in quanto tale ognuno può creare delle interconnessioni con cui risalire molto facilmente all’origine di problemi e dinamiche psicologiche particolari.

 

Come si svolge una seduta

 

Nella maggior parte dei casi le sedute che hanno come scopo finale le costellazioni familiari si svolgono in gruppo.

In questo modo le dinamiche singole vengono analizzate in un contesto di gruppo.

Il facilitatore è una figura che prende parte a queste sedute e che ha il fondamentale compito di far rilassare tutti coloro che prendono parte alla seduta.

Ovviamente si tratta di una figura specializzata e con competenze elevate in campo psicologico: parte con una domanda e in base al tipo di risposta che viene data dai presenti orienta l’incontro su una certa tematica.

A questo punto si fa silenzio e i membri della famiglia si trovano nello stesso ambiente stimolati alla riflessione che li porterà a sperimentare delle emozioni che creeranno delle interconnessioni psicologiche reciproche.

Si passa poi alla fase successiva del contatto in cui è fondamentale la corretta gestione da parte del conduttore.

Tenendo presente che una seduta del genere ha come unica finalità quella di riportare la giusta armonia all’interno del contesto familiare e tramandarla anche alle generazioni successive.

 

Fonte: www.giuseppeclemente.com

Name of author

Name: admin