Home » Consigli per aprire una società alle Canarie

Consigli per aprire una società alle Canarie

Documenti e consigli su come aprire una società alle Canarie

 

Le Canarie appaiono per molti oggi un paradiso dove aprire un’azienda sembra più semplice che mai rispetto agli altri paesi, dove investire risulta essere un successo sicuro a lungo termine.

Non sempre tutti i tentativi di imprenditori italiani sono andati a termine in maniera positiva rispettando le aspettative, ma bisogna anche metter in evidenza come per tante persone la vita è davvero cambiata.

Intraprendenza, contatti giusti, pieno rispetto delle leggi locali ed europee questi sono solo alcuni aspetti di cui bisogna tener conto.

 

Perché trasferirsi ed aprire un’azienda alle Canarie

 

L’arcipelago delle Isole Canarie è un vero paradiso, il clima durante l’anno è sempre solare e con temperature che mai registrano i -15 gradi.

Per gli amanti del mare, del sole, delle spiagge si tratta di un luogo magico, ma non solo geograficamente.

Come molti paradisi tropicali, gode di tantissime agevolazioni fiscali che magari in paesi come l’Italia tendono a sovrastare le imprese con una burocrazia dura e intensa.

Inoltre vige il pieno rispetto di normative europee e di certezze legali.

 

Cosa fare prima di aprire un’azienda alle Canarie

 

Costituire una società alle isole CanarieEcco dunque alcuni consigli utili per chi desidera voltar pagina aprendo un’attività alle Canarie.

Prima di procedere è bene frenare gli entusiasmi, ma piuttosto fermarsi un attimo a riflette magari allontanandosi dal posto in cui si vive.

In questo periodo occorre fare un bilancio oggettivo della propria vita dei propri mezzi e delle previsioni future. Portata a termine questa dura ma veritiera analisi allora sarà possibile procedere.

Il primo step è quello di andare a visitare il posto, le Canarie sono un vero e proprio paradiso tropicale che gode di un clima ottimo tutto l’anno e che per essere visitato non ha bisogno di alcun visto.

Una volta giunti a destinazione, con umiltà, se si parte da soli, per addentrarsi e comprendere cultura, ritmi, usi e tradizioni del posto la cosa ideale da fare sarebbe quella di trovare un lavoro momentaneo magari che si avvicini il più possibile all’attività che si desidera poi intraprendere.

 

Come procedere in modo corretto per avviare un’impresa redditizia alle Canarie

 

Trascorso il periodo iniziale di ambientazione, conoscenza della lingua, della mentalità e dei luoghi, si deve sicuramente cercare una professionista a cui affidarsi per apprendere le normative vigenti.

Sarà con questa persona, un legale o un commercialista, che bisognerà delineare un prospetto generale dei pro e dei contro in base all’attività in cui si è deciso di investire.

Paese preciso, luogo, budget iniziale, conoscenze in merito, target di riferimento, identità, concorrenza, sono tutti aspetti che vanno valutati precisamente senza alcun minimo errore.

Gli investimenti iniziali non possono e non devono superare le proprie disponibilità.

Anche se le Canarie offrono agevolazioni fiscali non presenti in altri paesi, questa non deve essere una ragione per compiere azioni azzardate.

Infatti, in questa fase iniziale si deve sempre prevedere un periodo di assestamento in cui i guadagni serviranno a coprire le cifre dei soldi investiti in partenza nel momento dell’avvio dell’impresa.

Name of author

Name: admin